PizTriVertical: Magnini secondo

01 Agosto 2020

Henry Ayomonod si conferma leader del chilometro verticale camuno, ad un solo secondo dal record di Puppi. Piazza d'onore per Davide Magnini, al femminile ok Arianna Pasero e Carlotta Uber

 
Malonno è sempre garanzia di spettacolo. Anche in sicurezza ed in emergenza. Il fine settimana più eccitante della corsa in montagna italiano si è aperto anche in questo 2020 strano ed angustiato con il PizTriVertical che ha confermato sul trono di Malonno il valdostano Henry Ayomonod, già vincitore l'anno passato ed oggi capace di sfiorare il record del tracciato di Francesco Puppi (34'09 del 2017), fermandosi ad un solo secondo. Nulla da fare contro tanta potenza per il solandro Davide Magnini (Atletica Valli di Non e Sole): il recordman dell'Ortles ha provato a tener testa al valdostano, ma nella seconda parte di gara la velocità di salita di Aymo è risultata insostenibile e così il ventitreenne di Vermiglio si è dovuto accontentare del secondo gradino del podio, lasciandosi comunque alle spalle fior di specialisti, a cominciare dall'irlandese Zak Hanna.
Quarto posto per il transalpino Sylvain Cachard (occhio domani a questo toro) ed ottimo 5° per Martin Dematteis. Un bella iniezione di fiducia nella speranza di rivederlo presto con regolarità ai livelli che gli competono insieme al fratello Berny (oggi 9°). Nelle pieghe della top ten (senza contare il livello che è rimasto fuori dai primi dieci) anche le bellissime storie di Andrea Rostan e di Luca del Pero rispettivamente 6° e 7° i due giovani leoni che rappresentano davvero patrimonio importante per il futuro immediato del movimento , poi Timotej Beçan 8°, Bernard Dematteis come detto 9° ed il capitano dell’US Malonno Lele Manzi 10°. Subito alle sue spalle, undicesimo posto per il ventenne Luca Merli dell'Atletica Valchiese.

Terza vittoria consecutiva in campo femminile quindi per Andrea Mayr: l'austriaca si è confermata numero uno del panorama mondiale, dominando letteralmente la scena per lasciarsi alle spalle Ericaa Ghelfi e la slovena Mojca Koligar; appena oltre al top ten di giornata, ecco le prime due giovani presenze trentine: tredicesimo posto per la fassana Arianna Pasero (Atletica Valle di CEmbra), seguita dalla castionese Carlotta Uber (Lagarina Crus TEam), quindicesima e prima under 20 al traguardo.

Ed ora la parola passa al FlettaTrail ed i suoi 21 chilometri: la domenica camuna di Malonno promette altro spettacolo.


Tutte le classifiche

Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate