Crippa, Zoghlami, Riva contro Edris: ecco il Giro al Sas

30 Settembre 2022

Yeman Crippa, Osama Zoghlami, Pietro Riva, Pietro Arese: azzurri che proveranno a rendere dura la strada di Muktar Edris verso la cinquina di vittorie al Giro al Sas. Lo start domani alle 18:30, domenica la Trento Half Marathon con Tola ed Epis

 

Gli azzurri guidati dal padrone di casa Yeman Crippa contro il pluricampione Muktar Edris. Sarà questo il leit motiv della 75ima edizione del Giro al Sas, la stracittadina di Trento che domani - sabato 1 ottobre - alle 18:30 saluterà il ritorno in gara del campione europeo dei 10.000 metri Yeman Crippa.

Sulle strade delle sue città il quasi ventiseienne delle Fiamme Oro proverà in prima persona a riportare il tricolore sul gradino più alto del podio del Giro al Sas (l’ultimo successo italiano è di Stefano Baldini, nel 2006) contro il principale favorito Edris, etiope che oltre ad aver collezionato due titoli mondiali nei 5000 metri (2017 e 2019)  ha saputo scrivere quattro volte il proprio nome nell’Albo d’Oro trentino, l’ultima proprio dodici mesi fa.

Un Edris che dovrà guardarsi le spalle anche da altri italiani “affamati” di grandi risultati, a cominciare da Osama Zoghlami (Aeronautica, bronzo nei 3000 siepi agli Europei di Monaco, Pietro Arese (Fiamme Gialle, quarto nei 1500 metri) e Pietro Riva (Fiamme Oro, quinto nei 10.000 di Crippa).

Dieci giri, ciascuno di 1000 metri circa, con partenza alle 18:30 e traguardo volante in memoria dell’alpinista trentino Fabio Giacomelli a metà gara mentre per il primo italiano al traguardo ci sarà in palio il Memorial Cosimo Caliandro: il menù è quello storico, da decenni capace di regalare momenti di grande atletica con le firme dei più grandi campioni di sempre, come ricordato da un Albo d’Oro che si fregia anche dei vari Bekele, Tergat, Kiplimo, Panetta e via dicendo.

 

Il sabato pomeriggio allestito dall’Asd Città di Trento si animerà però già dopo pranzo con le prove popolari del Centro Sportivo Italiano per tutte le categorie (dalle 15) per arrivare al Giro al Sas Kids che alle 18 coinvolgerà 200 bambini con meno di otto anni su via Belenzani verso il traguardo di Piazza Duomo.

 

Domenica 2 ottobre il Trento Running Festival si completerà con l’undicesima Trento Half Marathon e con l’onore di avere sulle strade cittadine il campione iridato di maratona Tamirat Tola. All’etiope spetterà il compito di infrangere il muro dell’ora di gara dopo che nel 2021 il connazionale Chimdessa Gudeta aveva esaltato il rinnovato tracciato chiudendo in 1:00’15. In gara al femminile ci sarà anche la veneziana Giovanna Epis (Carabinieri) che in questa stagione ha evidenziato ulteriori miglioramenti fino a conquistare un prestigio quinto posto nella maratona dei Campionati Europei.

 

Tra gli altri volti da seguire sui 21,097 chilometri disegnati attorno alle principali bellezze di Trento vanno segnalati l’altro etiope Bultisa, l’ugandese Kevin Kibet ed i keniani Wesley Kimutai, Solomon Kipchoge e Mike Chematot mentre al femminile attenzione alle due etiopi Anchinalu e Degefa e alle due keniane Chepkirui e Nenkampi. Il record femminile della Trento Half Marathon è il 1:08'34 ottenuto dalla keniana Rionoripo nel 2019.

 

La Trento Half Marathon scatterà alle 10 e precederà di 15 minuti lo start della Quarter Marathon (gara sulla distanza di 10,548 metri, novità della stagione) e della Happy Family Run, la camminata a passo libero di cinque chilometri aperta davvero a tutti.


Yeman Crippa nell'edizione 2017 - Foto Daniele Mosna


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate