Caligiana, Castellani e Brugnoni, un mercoledì da leonesse

25 Gennaio 2023

Cadono i record cadetti dei 1000 e dei 60 e quello ragazze dei 1000

 
Mercoledì all'insegna dei record per l'atletica umbra. Ad Ancona cadono infatti i primati regionali cadetti dei 60 metri per mano di Margherita Castellani (Lib. Arcs Perugia), quello dei 1000 metri per mano della "solita" Caterina Caligiana (Atl. Capanne) ma anche quello dei 1000 ragazze per merito di Rebecca Maria Brugnoni (Csain Perugia).

Un primato al maschile per merito dello Csain Perugia che con il quartetto Alessandro Casodi, Andrea Cappelletti, Giacomo Castellini e Giovanni Carloni migliora quello di società della 4x200 cadetti.
Un primato significativo quello della Castellani che vince la gara con 7.83 e in un colpo solo toglie 12 centesimi al primato siglato lo scorso anno da Linda Uguccioni issandosi al quarto posto della graduatoria italiana stagionale.

Dominio con un crono super per Caterina Caligiana che si invola per chiudere in un eccellente 2:58.18, crono che è distante 33 centesimi dalla migliore prestazione italiana di categoria firmata con 2:57.75 nel 2016 da Emma Silvestri (Studentesca Rieti). Il record precedente era detenuto sempre da Caterina Caligiana con 3:02.89 (lo scorso anno). Per l'atleta perugina la conferma dell'ottimo stato di forma in questo avvio di stagione dove ha vinto la 5 Mulini cadette, dopo il secondo posto nel Campaccio, oltre al campionato regionale di cross. Significativo miglioramento del record dei 1000 ragazze con Rebecca Maria Brugnoni (Csain Perugia), anche lei vincitrice domenica del campionato regionale di cross, che scende a 3:13.59: una prestazione che toglie 12 secondi al limite di categoria di Giulia Giorgi (3:25.49). In chiusura di serata arriva anche un primato al maschile per mano della staffetta cadetti dello Csain Perugia che con 1:45:32 toglie il limite ad Educare con il Movimento (1:45.98) grazie a Casodi, Cappelletti, Castellini e Carloni. 


Il quartetto dello Csain: da sinistra Alessandro Casodi, Giovanni Carloni, Giacomo Castellini e Andrea Cappelletti


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate